Inaugurata la nuova sede AIRE di Calenzano

Mag 18, 2018

E’ stata una grande festa quella di sabato 28 aprile alla Stazione delle Associazioni di Calenzano; una festa soprattutto per la grande famiglia dell’AIRE, che si arricchisce di una nuova ed importante risorsa, una sede esclusiva che rappresenterà tutta la Toscana.
Siamo soddisfatti di questo importante risultato, da anni il Gruppo Toscano guidato da Carlo Bonechi, sentiva la necessità di avere un luogo nel quale poter svolgere oltre alle normali attività associative legate al Gruppo, anche iniziative rivolte alla popolazione ed agli appassionati Toscani.
E’ stato un lungo lavoro quello di trovare una location adeguata e per questo ringraziamo la disponibilità del Sindaco Biagioli di Calenzano, che da anni crede ed apprezza le nostre iniziative, così come è stato un lungo lavoro la preparazione della stanza grazie al contributo dei soci Alessio Conti e Riccardo Chiari che hanno dato veramente il massimo.
La sede di Calenzano ha visto anche la nascita di un nuovo Gruppo AIRE, quello di Calenzano, con capogruppo Fabio Giovannoni, ma solo per ovviare alla gestione dei contratti, i Gruppi Toscane e Calenzano sono perfettamente integrati. Da questo mese di maggio prenderanno il via molte iniziative che tenderanno ad avvicinare tutti gli appassionati sia della radio che di tutti gli altri sistemi di comunicazione e di diffusione sonora.
Abbiamo un bel programma già stilato e cercheremo di far conoscere oltre alla realtà AIRE anche le potenzialità di un gruppo che speriamo possa espandersi rapidamente.
La sede dispone di una stanza di 25 metri quadri, ma la disposizione dei supporti per gli apparecchi ci consente di allestire piccole esposizioni che saranno incentrate soprattutto sulla parte sensoriale, mediante audiovisivi che racconteranno storie e tecniche, ma anche facendo toccare con mano e sentire ai visitatori le realtà che le radio hanno raccontato nel corso di un secolo.
Saranno organizzati anche incontri tematici su vari argomenti sia storici che tecnici e corsi, avvalendosi dell’intervento di studiosi ed esperti, spaziando dalle trasmissioni all’HiFi, ora in grande ri-espansione e quindi al mondo del vinile, in modo particolare con corsi sulla scelta ed autocostruzione di impianti HiFi.
Vogliamo aprire una nuova fase in Toscana fra gli appassionati e ci piacerebbe essere di spunto e di aiuto anche per altri gruppi Italiani affinchè i nostri progetti possano diventare un nuovo punto di partenza per tutta l’AIRE in un momento in cui c’è bisogno di nuova linfa ed un nuovo slancio per gli anni futuri.
Prossimamente ci sarà una nuova festa che ci vedrà accomunati in ricordo di due vecchi amici nonchè soci AIRE del Gruppo; abbiamo deciso infatti di intitolare la nuova sede a due persone che hanno dato veramente tanto a questa passione ma soprattutto a noi tutti, Bruno Manetti e Saverio Manetti, scomparsi purtroppo troppo presto lasciando un vuoto incolmabile.
Lo dobbiamo anche a loro se oggi siamo qui a svolgere con lo stesso entusiasmo questa nostra passione.
Vogliamo ricordarli dedicando a loro il futuro del Gruppo, con gli stessi auspici che ci hanno infuso ed i valori che hanno lasciato.
Seguiteci sul nostro sito http://www.aireradiotoscana.wordpress.com e sulla pagina Facebook AIRE Gruppo Toscana: https://www.facebook.com/groups/569129896437064/
Fabio Giovannoni Capogruppo AIRE Calenzano

Annunci

Buon Natale dal Gruppo AIRE Toscana

dicembre 15, 2015

unnamed


L’AIRE Toscana all’inaugurazione della Biblioteca Santa Cristina di Sesto F.no

marzo 22, 2015

Lo scorso sabato 21 marzo 2015, il nostro Gruppo ha partecipato all’inaugurazione della Biblioteca “Santa Cristina” – Sala Don Odero, presso la Chiesa dei Santi Maria e Bartolomeo a Padule nel comune di Sesto Fiorentino (Fi). La presenza del nostro gruppo, nei soci di Mauro Gelli per le radio militari e Fabio Giovannoni per quelle civili, ha contraddistinto una iniziativa dell’Associazione Tesla Group, che da tempo collabora con il Gruppo AIRE Fiorentino, proponendo alla popolazione locale un momento di aggregazione e di memoria storica particolarmente gradita dai numerosi visitatori.
All’evento ha partecipato anche S.E. il Cardinale Giuseppe Betori, Arcivescovo di Firenze e Segretario Generale della CEI, che ha inaugurato la struttura e gradito la nostra presenza come cultori della storia tecnico-culturale del nostro paese.
Il Gruppo Toscano, presenziato come sempre dal Capogruppo Carlo Bonechi, sta appoggiando una serie di iniziative con l’intento di avere un contatto più stretto con l’associazionismo locale nell’intento di promuovere e tramandare la passione e la cultura delle radiocomunicazioni.
Per questo il nostro gruppo ha deciso di avviare una raccolta di libri tecnici e di letteratura per aiutare l’Associazione Tesla Group nella creazione di questo punto importante nel comune di Sesto Fiorentino.
Se avete dei libri da donare potete contattarci scrivendo a airetoscana@gmail.com o chiamare il 3475710860.

11068295_1022224357806375_2703778715064032502_n

11038105_1022224277806383_2815303223872940860_n

10847847_1022224404473037_278613982686832940_n

11081180_1022224444473033_2468841030052182784_n

 

 


Natale 2013: gli auguri con una cartolina personalizzata

dicembre 27, 2013

Ci è appena arrivata in redazione una piacevole cartolina personalizzata, realizzata dal Socio Piero Cini che pubblico con piacere, rinnovando a nome di tutto il gruppo, i nostri migliori auguri per le festività ancora in atto.

Auguri 2013 AIRE G.Toscana


Buon Natale 2013

dicembre 21, 2013

Con una pubblicità rigorosamente d’epoca, il Gruppo AIRE Toscana augura a tutti un Buon Natale 2013 ed un felice anno nuovo 2014

Natale-Magandyne


Buon Natale 2010 dal Gruppo AIRE Toscana

dicembre 25, 2010

A tutti i lettori e frequentatori, nonchè appassionati di radio di ogni genere, tutti gli amici (e soci) del favoloso gruppo Toscano, inviano un grande augurio per un felice e sereno Natale 2010 ed un Buon Anno 2011.


“AIRE Italia” Venti anni di attività al servizio della Radio d’Epoca

giugno 14, 2010

Il giorno 9 giugno 1990, di fronte al Notaio Antonino Fabrizio di Arezzo, furono convocati da Fausto Casi 18 collezionisti di radio d’epoca, provenienti dalle varie Regioni d’Italia, ed insieme costituirono l’A.I.R.E. – Associazione Italiana per la Radio d’Epoca, con sede nazionale ad Arezzo, dove è ancora attualmente ubicata, presso il Museo dei Mezzi di Comunicazione.
Da allora l’AIRE ha collezionato una ricca attività che l’ha portata ad essere l’unica e la sola Associazione di Radio d’Epoca.
Festeggiati lo scorso 12 giugno 2010 presso l’attuale Museo dei Mezzi di Comunicazione ad Arezzo, venti anni di piena attività che conta la collaborazione di 600 soci, dei quali molti appartengono alla nostra terra toscana.
Primo presidente Fausto Casi che porto a circa 350 il numero dei soci nel 1996, quando terminò il suo ruolo di Presidente. Successivamente fino ad oggi Nerio Neri è dal 1996 Presidente ed ha condotto, evento dopo evento, l’attività dell’AIRE ad essere partecipata attualmente da circa 600 soci, una grande quantità di persone che si sono accorpate attorno a questa Associazione per condividere ed approfondire i contenuti delle loro ricerche collezionistiche.
La costituzione di queste 600 raccolte di apparecchiature, più o meno numerose e più o meno significative dal punto di vista storico, hanno portato al risultato di aver individuato un’ immensa quantità di oggetti d’epoca che, salvati da una sicura scomparsa, sono oggi diventati una ricchissima fonte di documentazione storica tangibile tesa a salvaguardare la storia della radio italiana e delle telecomunicazioni in generale, anche con la realizzazione di esposizioni permanenti sulla storia della radio o su temi più allargati come dimostra la presenza, nel territorio nazionale, del nostro Museo dei Mezzi di Comunicazione aretino.
È oggi l’unica Associazione Nazionale a carattere culturale che abbia sede ufficiale ad Arezzo, ed è una delle poche a livello nazionale che abbia preso campo spontaneamente e che sia rimasta in piedi consolidata con il solo contributo degli stessi soci, capace di produrre una rivista bimestrale che ha visto pubblicati un numero incredibile di articoli sulla storia della radio e quanto altro
attiene alle telecomunicazioni, costituenti una ricca fonte bibliotecaria specifica, sia in casa di ogni socio che in tutte le biblioteche pubbliche collegate alle attività della nostra AIRE.
Sarà questo il bagaglio culturale tecnico scientifico che lascerà traccia tangibile della presenza di questa Associazione nel campo della storia delle telecomunicazioni, negli anni dal 1990 al 2010 e che, ci auguriamo, continuerà ancora a sviluppare questi temi culturali affiancando anche le istituzioni pubbliche, come i Musei e le Fondazioni, con le quali l’Associazione è sempre stata strettamente legata nel collaborare alla realizzazione di eventi significativi sulle celebrazioni storiche relative alle telecomunicazioni.